Due parole con Max Massignani – Team 8biano

Due parole con Max Massignani – Team 8biano

Incontriamo nel paddock di Alghero Max Massignani, da quest’anno team manager della neonata struttura 8Biano Massignani New Holand, che ha scelto la pista sarda per il debutto ufficiale.

“Tu Max, non sei nuovo nel mondo del Motocross ma per te questo è come un esordio, raccontaci come è nata questa avventura con 8Biano.”

MM: “La mia passione è quella di far crescere nuovi talenti e di allenare i piloti cercando di farli esprimere ai loro massimi livelli, comunque il mio lavoro è in pista. Anni fa ho esordito con Honda, grazie all’aiuto della casa costruttrice ma anche di Paolo Martin, che mi ha aiutato a percorrere questa strada; questa volta invece la cosa è un po’ diversa: ho conosciuto le persone che gestiscono la pista di Ottobiano, che hanno un ottimo impianto con tre piste e li abbiamo costruito la sede di questo progetto che si appoggia a Husqvarna Italia, che ci da un grande aiuto.”

“Con quali piloti comincerete questa avventura?”

MM: “Abbiamo deciso di partire con dei giovani nel Mondiale MX2, con Tropepe e De Bortoli e con un pilota di grande esperienza e professionalità in MXGP, che è Rui Gonçalves. Con tutti loro ci stiamo impegnando molto per crescere e formare un bel gruppo, nonostante tutte le difficoltà che si possono riscontrare nel primo anno di attività di una struttura come questa, che oltretutto deve fare fronte ad un budget non certo illimitato.”

“Ci sono altri piloti coinvolti?”

MM: “Oltre a loro abbiamo anche una ragazza che correrà nel Mondiale WMX, Giorgia Giudici e due giovani promettenti che schiereremo nell’europeo.”

“Decisamente un progetto impegnativo da gestire.”

MM: “Oggi abbiamo sei piloti, quattro al Mondiale e due all’Europeo ed è un impegno piuttosto grande ma il nostro obbiettivo futuro è quello di costituire due strutture separate che gestiscano i due programmi sportivi, da una parte il Mondiale e dall’altra l’Europeo.”

“In un periodo come questo, in cui alcuni team chiudono i battenti, voi entrate nel Mondiale MXGP con grande entusiasmo, è un segnale di ripresa?”

MM: “Sicuramente questo progetto è stato possibile grazie ad un investimento molto importante da parte dei proprietari della pista di Ottobiano che vogliono promuovere e far conoscere in tutto il mondo il loro impianto attraverso il team e grazie anche a miei sorrisi partner ed a New Holland.”

“Vuol dire che il prodotto MXGP è un prodotto che attira investitori.”

MM: “Noi abbiamo proposto il programma MXGP ai nostri investitori che sono estati entusiasti di partecipare in una serie in crescita nella quale la televisione sta dando il suo apporto. Il Mondiale è di altissimo livello, quest’anno più che mai il numero di piloti iscritti che hanno ottenuto un podio o una vittoria negli anni precedenti è incredibile e lo spettacolo è garantito.”

“Quali obbiettivi vi siete dati?”

MM: “Non abbiamo obbiettivi di classifica precisi per quest’anno, vogliamo crescere, fare esperienza, far emergere i nostri giovani e far tornare ai livelli che gli competono Rui, che dopo due anni sfortunati aveva perso le posizioni che merita.”

“C’è anche una nuova promessa del Motocross tricolore?”

MM: “Tropepe è un giovane che viene dalla Calabria e che ci mette anima e cuore per dare il massimo, io credo molto in lui, ho stipulato un contratto fino al 2020 perché sono convinto che può emergere ed entrare nel club dei grandi.”

“Gli Internazionali d’Italia per una struttura come la tua diventano un evento chiave in vista del Mondiale.”

MM: “Senz’altro, la possibilità di rodare uomini e struttura è fondamentale, si ha modo di mettere a punto la complessa macchina che è il team e si passa molto tempo assieme facendo gruppo. Oltretutto essendo i tre tracciati che compongono la serie molto tecnici, possiamo allenarci al meglio e confrontarci con i primi della classe in condizioni difficili.”

“Lamezia rappresenta una tappa particolare per voi.”

MM: “A Lamezia disputeremo una delle due gare di casa, Tropepe è calabrese infatti e ci saranno moltissimi supporter per lui, poi ad Ottobiano sarà fantastico correre sulla “nostra” bellissima pista.”

“In bocca al lupo allora!”

MM: “Grazie! Sono certo che iniziare questa nuova avventura con gli Internazionali d’Italia ci porterà bene!”

Leave a Comment

(required)

(required)