INT MX 2016 – OUVERTURE

INT MX 2016 – OUVERTURE

La grande stagione agonistica europea si apre ad Alghero (SS) con gli Internazionali d’Italia Motocross
Presenti tutti i campioni del Mondo!

OUVERTURE
Quando nella quasi totalità del vecchio continente è difficile circolare anche solo in macchina, noi il 31 di gennaio facciamo sfidare tra loro i più autorevoli contendenti alla conquista del mondiale 2016. Questo accade perché in Italia anche a gennaio ci sono le condizioni giuste per testare i nuovi set-up e soprattutto, per confrontarsi in maniera attendibile, in vista dell’imminente 1° Gran Premio dell’anno, in Qatar.

IL CALENDARIO
Si parte da Alghero (SS) il 31 gennaio, per poi spostarsi a Lamezia Terme (CZ) il 7 febbraio ed arrivare ad Ottobiano (PV) il 14 febbraio, dove il sipario calerà anche quest’anno e dove conosceremo il nome del vincitore dell’edizione 2016. Nel 2015 la vittoria è andata a Tony Cairoli, che partirà con lo stesso obiettivo!

LE PISTE
Fiore all’occhiello di questo Campionato sono sicuramente i tracciati, prevalentemente sabbiosi, tecnici e utili, visto che nel calendario MXGP 2016 di sabbia da solcare ce n’è davvero tanta.

Round #1 LE BOMBARDE (il Lazzaretto)
Fra tutte però, al di là dell’altissimo valore tecnico e sportivo, la location isolana rappresenta anche un biglietto da visita prestigioso per il nostro Sport, vista l’incantevole cornice paesaggistica nella quale sorge l’impianto sardo.
Ci troviamo sulla “Riviera del Corallo”, un autentico paradiso terrestre, uno dei posti più belli del del Mondo, famoso per le acque cristalline color smeraldo del suo mare; dai box appare in tutto il suo splendore il golfo, meta ideale anche in questo periodo, per chi voglia preparare la propria stagione agonistica, utilizzando il meglio della ricettività turistica sarda. E’ li che, su una sabbiosa collina verde, si sviluppa il circuito, con un incredibile varietà di salti e di pendenze; mix perfetto per testare uomini e mezzi in pieno inverno!

Round #2 LAMEZIA
Il Crossdromo, che si trova a due minuti dallo scalo aereo di Lamezia Terme, è situato tra due terrapieni in pendenza che accoglieranno il pubblico, ai quali si aggiungeranno per l’occasione delle tribune, così da favorire l’effetto stadio. Tecnicamente anche la scelta di questo tracciato non è casuale, anzi la concezione pianeggiante del circuito, abbraccia la filosofia costruttiva dei percorsi che da qualche anno i piloti si trovano ad affrontare nelle prime gare del Mondiale, oltretutto il fondo sabbioso e le tipiche temperature stagionali assicurano il regolare svolgimento dell’evento. La pista, anche questa tecnicamente molto impegnativa è caratterizzata da una grande varietà di salti e waves in perfetto stile “arenacross”.

Round #3 Circuito “South Milano – l’inferno di sabbia”
La logistica dell’impianto lombardo nel 2015 ha superato ogni prova possibile: garantendo il regolare svolgimento di tutte le gare, nonostante i 15 centimetri di neve caduti dalle prime luci dell’alba; oltretutto il pubblico, accorso comunque numerosissimo, ha trovato posto per i propri mezzi sull’asfalto della pista di Supermoto, situata a pochi metri dall’ingresso, senza dover così rinunciare alle comodità. La grande peculiarità dell’impianto lombardo è il grande terrapieno, con pendenze variabili, che permette la totale visibilità agli spettatori.
Per quanto concerne la parte tecnica, l’inferno di sabbia pavese presenta caratteristiche del fondo simili alla famigerata Lommel, con una sabbia sottile, trovata in modo del tutto inatteso a ben sei metri di profondità, durante la realizzazione dell’impianto.

TOP RIDER
Al via ad Alghero avremo il gotha del panorama mondiale, con i migliori riders del mondo pronti al confronto per aggiudicarsi l’incredibile montepremi di €120.000,00.
Non ce ne voglia nessuno, ma anche se nel 2015 l’iride gli è sfuggito a causa di un infortunio, l’uomo da battere è comunque Tony Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing). Antonio, da anni misura e termine di paragone per tutti, si sta preparando con un’intensità mai vista per partire subito forte nel Mondiale e per farlo il 31 gennaio dovrà essere già in gran forma. Il Team di De Carli sarà presente al completo e schiererà anche il neoacquisto Glenn Coldenhoff. A completare lo squadrone austriaco ad Alghero è prevista anche la partecipazione del Team MX2 con Jeffrey Helings, Pauls Jonass e Davy Pootjes.

Per Yamaha il team di Michele Rinaldi sarà schierato al completo nelle due prove iniziali, col Campione del Mondo in carica e terzo agli Internazionali nel 2015, Romain Febvre (Team Monster Energy Yamaha Factory Racing), che ha proprio nella sabbia il suo tallone d’Achille e che cercherà quindi di usare queste gare per accumulare esperienza. Chi invece nella sabbia trova un punto di forza è sicuramente il compagno di squadra, Jeremy Van Horebeek, per il quale è prevista la presenza a tutte le prove del Campionato. Anche il Campione del Mondo 2008 David Philipparts col suo Team DP 19 Racing figura tra i partecipanti.

Come la passata stagione il Team del ferrarista Kimi Raikkonen (Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing) si presenta in forze e parteciperà a tutto il Campionato, con la punta di diamante Max Nagl (a lungo in testa alla classifica MXGP 2015 prima del suo sfortunato infortunio) e con il neoacquisto, il corso Christophe Charlier. Anche Rui Goncalves sarà al via con l’Husqvarna 450, gestita dal Team New Holland Ottobiano Massignani.

Lo squadrone HRC MXGP, supervisionati dall’icona eclettica Jean Michel Bayle, schiererà ad Alghero il vice Campione del Mondo Gautier Paulin ed il russo Evgeny Bobryshev, terzo nel Mondiale 2015, mentre il Campione del Mondo MX2 2015, Tim Gajser, debuttante quest’anno in MXGP, sarà al via nella 450 con la CRF450RW factory, gestita dal Team Gariboldi.

La pattuglia italiana è completata da Davide De Bortoli in MXGP e da Giuseppe Tropepe in MX2 con il Team NewHolland Ottobiano Husqvarna Massignani, sempre con Husqvarna il Team SDM schiererà Davide Bonini in MX2. Ivo Monticelli ancora tra le fila del Marchetti Racing Team KTM e Samuele Bernardini con la 250 del TM Racing Factory Team prenderanno il via in MX2, mentre Honda Red Moto Asso Motor conferma Alessandro Lupino in MXGP.

La formula degli Internazionali d’Italia prevede che i migliori 20 delle gare MX1 ed MX2 si schierino per la Superfinale, la cui classifica assegna i soldi del Montepremi: provate ad immaginare lo spettacolo dei Campioni dietro a quel cancello e buon divertimento.

Per aggiornamenti in tempo reale sull’elenco degli iscritti ed informazioni: www.offroadproracing.it

Leave a Comment

(required)

(required)