MOTOLIVE #1

MOTOLIVE #1

Eicma Day 2

Secondo giorno di gare nell’area MotoLive di Eicma 2018, con il Supercross protagonista della scena. Ben quattro le classi in gara oggi sullo splendido tracciato disegnato ad Armando Dazzi e dai suoi fedelissimi della Armatek, che ha permesso ai piloti della SX Junior 85, SX Junior 125, SX Lites e Supercross di disputare grandi manche dando vita a bellissime bagarre in tutta sicurezza. La giornata si è conclusa con il secondo incredibile Buggy Backflip eseguito alla perfezione da Maurizio “Pera” Perin, che questa volta ha effettuato un atterraggio impeccabile nonostante le difficili condizioni, dovute alla pioggia caduta prima dell’esecuzione del numero e con le premiazioni di tutti i piloti vincitori delle gare SX. Il pubblico intrattenuto dai divertenti sketch di Andrea e Michele di Radio Deejay ha assistito anche alle spettacolari gare del trofeo Yamaha Challenge RW di Enduro, alla Superfinale di Supercross, nella quale si sono sfidati i migliori piloti della Lites e della Supercross e ai fantastici trick dei freestyler del team Daboot, diretti dal “maestro d’orchestra” Alvaro Dal Farra.

Austin Root

Superfinale – Gara emozionante ed in bilico fino all’ultimo giro nella Superfinale SX che ha chiuso la giornata di Supercross. Il leader della classe regina Khounsith Vongsana conquista l’Hole-shot Tissot e si invola sulla pista artificiale con un ritmo impossibile da seguire per i suoi inseguitori. Alle sue spalle è grande bagarre tra l’americano Austin Root e Filippo Zonta che però nel corso del secondo passaggio spegne la moto, ripartendo quinto. Ne approfittano Jimmy Clochet e Alberto Forato che lo superano gettandosi all’inseguimento dei primi due. Vongsana sembra imprendibile ma proprio quando mancano solo due giri alla fine scivola, lasciando la vittoria a Root, che precede sul traguardo Clochet, Forato e Zonta, terminando quinto.


Jimmy Clochet

Supercross – Grande spettacolo nel main event del Supercross con i grandi nomi della specialità allineati ai cancelli di partenza della gara più prestigiosa della giornata. Jimmy Clochet si aggiudica la vittoria dopo una manche dominata dal primo all’ultimo giro; il francese ha lo spunto migliore al via e precede il connazionale Khounsith Vongsana sulla linea del Tissot Hole-shot, aggiudicandosi il premio in palio. Da quel momento Jimmy disputa una gara solitaria, tagliando il traguardo dopo dodici giri davanti a Vongsana ed al terzo classificato Cristophe Martin. Male purtroppo i nostri portacolori, con i Francesco Muratori e Angelo Pellegrini fuori nelle prime fasi di gara a causa di una brutta caduta. In campionato la tabella rossa Vongsana sale a quota 72 punti e consolida il primato su Martin, che con 52 lunghezze passa Mallet, ora terzo a 49.


Alberto Forato

SX Lites – La classe riservata ai riders della 250 ha regalato grande spettacolo con alcuni dei migliori interpreti della specialità in pista a contendersi la vittoria. Al via è Filippo Zonta a scattare davanti a tutti, conquistando il Tissot Hole-shot award, davanti ad Alberto Forato e Morgan Lesiardo ma al secondo passaggio uno scatenato Forato passa di forza e si invola verso la vittoria del main event, precedendo il pilota veronese di una frazione di secondo, mentre il francese Pierre Lozzi è terzo distaccato di oltre venti secondi. Morgan Lesiardo, terzo nella prima metà di gara è costretto al ritiro da un inconveniente tecnico. In classifica di campionato Zonta, con 70 punti precede Lozzi a quota 57, mentre Lorenzo Camporese occupa la terza posizione fermo a 50.


Michele Pablo D’Aniello

SX Junior 125 – Giornata indimenticabile per Pablo D’Aniello nella SX Junior 125. Il pilota che ieri si era aggiudicato il trofeo della classe 125 Yamaha Challenge YZ ha trionfato oggi nella gara di Supercross, aggiudicandosi il Tissot Hole-shot award e la vittoria di gara. Partito primo Pablo ha dominato tutta la manche, senza mai farsi impensierire dagli avversari agguerriti che gli davano la caccia. Secondo sul traguardo Alberto Barcella, che ha cercato di colmare il distacco da D’Aniello per tutta la gara ed ha preceduto Raffaele Giuzio, terzo durante tutta il main event. In campionato Raffaele Giuzio prende la testa della serie con 66 punti precedendo di una lunghezza Andrea Bonifacio e di 13 Pablo D’Aniello.


Ferruccio Zanchi

SX Junior 85 – Gare spettacolari per i 12 giovanissimi riders della SX Junior 85 che si sono sfidati sulla pista da Supercross allestita nell’area Motolive. Nel Main event è Edoardo Volpicelli ad aggiudicarsi l’orologio messo in palio da Tissot per la conquista dell’Hole-shot, ma dopo un giro è Ferruccio Zanchi a prendere la testa della gara, involandosi con un ritmo indiavolato verso il traguardo, tagliato da vincitore. Volpicelli resta secondo per metà gara, prima di incappare in una caduta che lo costringe a rimontare dalle retrovie fino al sesto posto conclusivo, lasciando la piazza d’onore sul podio ad Andrea Cipriani che precede Luca Ruffini al traguardo. Quarto Fabio Massimo Palombini che rallentato da un doppiato perde la terza piazza nell’ultima curva prima della finish line. Ferruccio Zanchi continua la sua corsa solitaria in testa al campionato con 68 punti, precedendo Fabio Massimo Palombini con 56 e Andrea Tortomasi con 48.

Appuntamento a domani con le gare conclusive degli Internazionali d’Italia di Supercross, per la terza ed ultima giornata di spettacolo nell’area MotoLive dell’EICMA 2018.


RACE RESUL MOTOLIVE



 

Leave a Comment

(required)

(required)