FINAL ROUND #1 ESANATOGLIA

F.M.I. CAMPIONATO ITALIANO MX JUNIOR 2020

Mancherà la 125, spazio ai Debuttanti con la disputa della Coppa Italia in prova unica

NUTRITA LA PATTUGLIA YAMAHA bLU cRU CHALLENGE PASSATA ALLE FINALI

Dopo le “bollenti” e popolose Selettive, disputate tutte d’un fiato, è arrivato il momento per affrontare le finali, in realtà un ulteriore tour de force visto che la questione si dovrebbe definire in tempi brevi.

Poco più di 200 i qualificati (CONSULTA GLI ELENCHI), nella sola 125cc. taluni già trascritti d’ufficio per meriti Sportivi acquisiti in contesti diversi dalle Selettive stesse, come ad esempio Pietro Razzini (HSQV – G.S. Fiamme Oro Milano), quale vincitore della stessa classe agli Internazionali d’Italia 2020.

Oggettivamente difficile azzardare pronostici, soprattutto nelle classi maggiori dove la rosa dei “papabili” è davvero molto ampia, e anche in ragione del mancato confronto diretto, intrinseco delle Selettive stesse.

E’ legittimo allora ipotizzare bellissime sfide in ciascuna delle sei manche a disposizione, un numero relativamente ristretto di confronti che potrebbe rendere problematico recuperare eventuali battute a vuoto, seppure parziali. Ecco un ulteriore motivo di incertezza.

125

Report Time

125cc. – Mentre in Area Centro Sud ha prevalso su tutti il Campione del Mondo 2019 cl.85, Valerio Lata (KTM Marchetti), concludendo a punteggio pieno la qualifica, distanziando nettamente Cosimo Bellocci e Morgan Bennati, in Area Nord la questione è stata invece tumultuosa, indicando una serie di Piloti velocissimi come, ma non solo, Andrea Rossi (KTM), Daniel Gimm (Yamaha Junior Motor Sport), Andrea Viano (HSQV – O’Ragno 114 Torino Moto), terminati nell’ordine. Si è poi aggiunto il perentorio vincitore di Lovolo (VI), Andrea Bonacorsi (Fantic Motor – Maddii Racing), per l’appunto un altro di quelli già qualificati in virtù della quarta posizione agli Internazionali 2020, insieme al sopra citato Razzini: impossibile indicare un favorito!

SENIOR

85 Senior

Classe forse più delineata ma comunque con almeno quattro possibili vincitori finali.

Il Centro Sud ha visto prevalere Ferruccio Zanchi (HSQV) seguito da Alfio Emanuele Pulvirenti (KTM) e Simone Mancini (KTM-Pardi Royal Pat Scuola Cross). In Area Nord, caratterizzata da un’importante presenza di piloti stranieri estremamente competitivi, tra cui la velocissima Lotte Van Drunen (KTM-Cremona), si è imposto Patrick Busatto (KTM), seguito da Alessandro Gaspari (G.S. Fiamme Oro Milano-KTM) e dallo sloveno Jaka Peklaj (HSQV). Da segnalare la sesta posizione nella generale del vincitore di Cremona Alberto Sanna (HSQV – O’Ragno 114 Torino Moto) costretto a fermarsi per un infortunio al ginocchio, le cui condizioni saranno dunque da valutare.

JUNIOR

85 Junior

La 85 Junior, pure impreziosita di presenza straniera, è forse una tra le classi dove sembrerebbe possibile restringere il campo per il successo finale a due nomi, cioè quelli dei vincitori delle rispettive Selettive, proprio in virtù del modo quasi indiscusso in cui sono giunti al risultato.

In Area Nord è stato il ceco del Cremona Vaclav Janout (KTM) a chiudere la Selettiva a punteggio pieno, seguito a distanza da Francesco Bellei e Filippo Mantovani (KTM-Lavettimotosport).

Per il Centro Sud è stato Gennaro Utech (KTM) a mostrare una netta supremazia, in seconda posizione finisce Andrea Maria Roberti (KTM), seguito da Samuele Mecchi (HSQV).

CADETTI

65 Cadetti

La Cadetti ha mostrato due facce, quella più equilibrata dell’Area Nord e quella fortemente contraddistinta dalle indiscutibili prestazioni di Andrea Uccellini (KTM-A.U. 353 MotorSport) – forse tra i pochi nomi da poter spendere in proiezione Campionato – seguito in seconda posizione da Andrea Antonelli (KTM) e Luca Colonnelli (KTM-SevenMotosport).

Al Nord, si è imposto di misura Riccardo Pini (KTM-Iron 412), seguito da Nicolò Alvisi (KTM-Fiamme Oro) e Dean Gregoire (KTM-Cremona)

DEBUTTANTI

65 Debuttanti

Restano difficili da capire le potenzialità di inserimento dei due Debuttanti nelle Fila della classe Cadetti, un passaggio di notevole differenza, che si sono guadagnati vincendo a punteggio pieno le rispettive Aree: si tratta di Luis Raoul Santeno (KTM) e Cristian Amali (KTM), sicuramente si faranno valere.

Per il resto della numerosa “Famiglia” è previsto un confronto intrigante ad Esanatoglia (MC), sempre il 23 agosto, dove disputeranno la Coppa Italia di categoria, una sorta di Main Event di Area Nazionale molto utile per la loro formazione.

Tutti pronti, dunque, per l’appuntamento con la prima finale del Campionato Italiano Motocross Junior, fissato per il prossimo 22-23 agosto sullo spettacolare “Gina Libani Repetti” di Esanatoglia (MC).

Indossate correttamente le mascherine. Sempre.

Vi aspettiamo in pista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.