Round#3 – Report Time

ROUND #3 INTERNAZIONALI D’ITALIA SUPERMOTO 2020

VITERBO, 10 OTTOBRE, CIRCUITO INTERNAZIONALE VITERBO

Conferme e sorprese al giro di boa

Vincono Chareyre (S1), Bonnal (S2), Mazzolai (S3), Sciarretta (S4), Porfiri (S5) e Andrenacci (SJ)

Report Time – Il giro di boa degli Internazionali d’Italia Supermoto ha confermato la qualità di questo campionato con gare combattute, una buona partecipazione (80 piloti iscritti) e un grande risultato della diretta web che ha superato le 120.000 visualizzazioni tra YouTube e Facebook. 

Thomas Chareyre – S1

S1 – Il neo Campione del Mondo Thomas Chareyre (TM Racing) ha alzato al cielo la coppa del vincitore grazie a una superba prestazione in gara 2 condotta dalla prima all’ultima curva, con tempi sul giro pazzeschi, vicinissimi a quelli che gli hanno valso la pole position della mattina. Nella prima frazione l’ufficiale TM è rimasto “incastrato” nelle prime fasi di gara ed è stato costretto a rimontare fino a raggiungere la seconda posizione alle spalle di Marc Reiner Schmidt (Honda L30 Racing) che è andato a vincere, prendendosi poi la rivincita nella manche di chiusura in cui stato perfetto. Schmidt ha comunque limitato i danni chiudendo a pari punti con Chareyre grazie a un primo e un secondo posto e mantiene la leadership del Campionato con 13 punti di vantaggio su Chareyre.

Terzo di giornata un ottimo Elia Sammartin (Honda Phoenix Racing Team), vincitore della classifica riservata ai piloti italiani, quarto Diego Monticeli (TM Racing) e quinto Teo Monticelli (Honda BRT).  

Steve Bonnal – S2

S2 – Il giovane francese Steve Bonnal ha interrotto la serie di vittorie di Christian Romano (Suzuki Lux Performance) conquistando gara 2 e con essa la vittoria di giornata. Bonnal è scattato al comando della seconda sfida mentre Romano è rimasto intruppato all’ingresso del tratto offroad perdendo la possibilità di lottare per la vittoria. Romano ha comunque conquistato la seconda piazza, dopo aver vinto gara 1 proprio davanti a Bonnal. Terzo l’altro transalpino Youry Catherine (Honda Gazza Racing).

In Campionato Romano comanda con 1.460 punti su Luca Bozza (Honda L30 Racing) con 970 pt. e Youry Catherine a 960 pt.

Fabio Mazzolai – S3

S3 (under 23) – La sorpresa di giornata si chiama Fabio Mazzolai (Honda BRT) autore di una doppietta schiacciante che lo proietta in vetta alla classifica di Campionato, anche grazie a una “giornataccia” di Nicolò Pontevichi quinto assoluto. Secondo Alex Pellattiero (TM Team Undici) e terzo Giacomo Bolognesi (Honda FRT Racing 2).

In Campionato Mazzolai ha raggiunto i 130 punti con Pontevichi secondo a pari punti con Alex Pellattiero a 118 lunghezze.

Alessandro Sciarretta – S4

S4 (On Road) – Si conferma la classe più animata con il terzo vincitore diverso in tre gare: si tratta di Alessandro Sciarretta (TM CID’A) forte di un primo e un secondo posto parziali. In gara 2 è stato incontenibile Marco Malone (Honda BRT) che conquista la prima vittoria di stagione e chiude al secondo posto assoluto, mentre Alessandro Sanchioni (Honda L30 Racing) ha conquistato l’ultimo gradino del podio. Giornata difficile per il leader della classifica Kevin Vandi (Honda L30 Racing) solo quarto e anche per Iacopo Arduini (Honda FRT Racing 2) retrocesso in ultima posizione in griglia per aver tagliato la pista durante le qualifiche; con due grandi rimonte ha salvato il sesto posto assoluto.

Vandi mantiene la testa della classifica con 1.140 punti su Arduini (1.025 pt.), Malone (895 pt.), Sanchioni e Paoloni entrambi a 790 pt.

Massimiliano Porfiri – S5

S5 (over 40) – Doppietta perentoria per Massimiliano Porfiri (Honda Belfortriders) che lo proietta in vetta alla classifica di Campionato, anche grazie al doppio zero di Vladimiro Leone (TM Team Transilvania) infortunatosi a una caviglia proprio a seguito di un contatto con Porfiri. Secondo di giornata Marco Furega (Honda MP Racing) e terzo Gabriele Gianola (Honda J Team Racing).

Porfiri è così la nuova tabella rossa con 142 punti su Furega (124 pt.) e Gianola (103 pt.). 

Emanuele Andrenacci – 85J

La 85 Junior ha confermato l’interesse dei piccolissimi con 16 piloti iscritti che hanno dato battaglia. È ancora una volta Emanuele Andrenacci (KTM 4M Racing) a fare man bassa delle due gare, dimostrando una velocità in questo momento superiore a tutto il gruppo. Secondo Angelo Mottola (TM CMV) e terzo Mattia Cecchini (KTM Misano Adriatico). Nella 65 ha vinto Mattia Rutigliano (KTM 4M Racing) su Matteo Andreotti (KTM) e Michael Diodato (KTM).

Domani si rinnova la sfida con il quarto round della stagione sempre dal Circuito Internazionale di Viterbo, con una nuova diretta web che prenderà il via dalle ore 14:15.

Buona derapata a tutti, ma solo in pista. E che vinca il migliore. Sempre!

Ci vediamo in griglia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.